Luoghi familiari, 25 posti che frequentiamo maggiormente

Alcune persone sono sempre in giro per la città, vanno ai concerti, alle aperture dei ristoranti, da coloro con cui si relazionano più spesso. Si divertono troppo per cadere in una routine prevedibile! O almeno così sembra. Secondo un nuovo studio, tutti hanno una serie di luoghi familiari in cui tornano regolarmente, 25 per la precisione.

I nostri 25 luoghi familiari

In passato lo studio è iniziato in piccolo. Utilizzando i dati dello smartphone, i ricercatori del Regno Unito e della Danimarca hanno seguito i movimenti di 850 studenti universitari in due anni.

Hanno mappato i loro spostamenti durante il giorno utilizzando le tracce GPS e WiFi e hanno scoperto che, mentre gli studenti visitavano spesso nuove mete, trascorrevano la maggior parte del loro tempo in circa 25 luoghi familiari in cui tornavano più volte. Non erano particolarmente abitudinari, ma comunque abbastanza regolari.

Questo comportamento sembrava legato alla vita del college quando gli studenti sono relativamente legati al campus. Ma quando i ricercatori hanno ridimensionato lo studio a 40.000 persone provenienti da tutto il mondo con tutti i diversi tipi di stili di vita, hanno trovato la stessa identica cosa: le persone cercano costantemente di soddisfare la voglia di curiosità, di scoperta, ma allo stesso tempo di assecondare la pigrizia, la familiarità e, visitare 25 luoghi familiari regolarmente, sembra facilitarli in tutto questo.

Parecchi scienziati hanno studiato la mobilità umana in passato, ma storicamente, la maggior parte degli studi ha esaminato i movimenti nel corso di un giorno o di una settimana.

Questo test, invece, è il primo studio per tracciare la mobilità a lungo termine, su più anni. I risultati sono molto più interessanti perché il numero 25 è proprio una costante.

Le persone non frequentavano luoghi in numero maggiore quando avevano più tempo libero per esplorare, o in numero minore quando ne avevano meno di tempo.

Il numero di luoghi in cui sono andati sembra essere correlato al numero di amici che hanno avuto. Tuttavia più alto il numero di amici si traduceva in un numero leggermente maggiore di luoghi visitati.

Che dire di nuovi posti?

Questi risultati non ci suggeriscono affatto che non includiamo nuovi posti nella nostra routine.

Ci muoviamo, tutto il tempo!

Ci trasferiamo in nuovi quartieri, passiamo alle palestre, proviamo nuovi ristoranti e così via. In effetti, ogni volta che gli studenti universitari visitavano un nuovo posto, c’era una probabilità del 20% circa che sarebbe diventata una dei loro 25 luoghi familiari.

Ma per ogni nuova pizzeria preferita, si scopre che un vecchio luogo viene abbandonato. Sembra che gli umani semplicemente non abbiano la larghezza di banda mentale per più di 25 luoghi, proprio come non abbiamo la larghezza di banda per più di 150 amici.

Ciò potrebbe avere implicazioni sul modo in cui le città sono progettate, su come i governi gestiscono le epidemie di malattie e altri enigmi strutturali. Ma potrebbe anche avere un impatto su come le persone pensano ai loro movimenti personali.

Se puoi essere un “normale” in 25 luoghi familiari, vale la pena sceglierli con attenzione. Dopotutto, il tuo ambiente può modellare il tuo comportamento, la tua mentalità e la tua salute fisica.

Le aziende investono costantemente in uffici che favoriscono la creatività e la collaborazione. L’ambiente di lavoro di Amazon è pieno di piante pluviali e di foreste pluviali e gli uffici di Google e Pixar sono letteralmente progettati per incontri casuali con colleghi.

Le persone possono iniziare a pensare agli spazi che visitano al di fuori del lavoro allo stesso modo, cercando layout e servizi che li aiutino a sentirsi se stessi.

0 Condivisioni
Commenti ( 0 )
Aggiungi Commento